Contenuto principale

IMG 5499Lo scorso 7 giugno un folto gruppo di alunni delle nostre terze classi di seconda lingua francese é stato premiato presso l'IISS "Giulio Cesare" di Bari per aver raggiunto l'obiettivo zérofautes nel Progetto Twictée.
La finalità di questa iniziativa, proposta alla nostra scuola dal suddetto Istituto, risiede nella promozione della lingua francese, ma soprattutto nell'attivazione di competenze che rendano gli alunni reali "attori" di un percorso formativo al passo con i tempi.
É indubbio che la nuova generazione sia sempre più "connessa" e più "social": perché allora non utilizzare le potenzialità, in termini di motivazione all'apprendimento della lingua, del secondo social network più gradito ai giovani? Da qui l'idea di questo progetto nato recentemente in Francia dall'intuizione di un docente che se n'è avvalso per insegnare la corretta ortografia ai suoi alunni.


Twictée deriva infatti dalla contrazione di due parole: Twitter, il famoso social network, e dictée, il dettato d'antan.
Nello spazio di 140 caratteri (limite massimo per un tweet) gli alunni attivano le loro competenze linguistiche di comprensione orale e produzione scritta, ma anche di cittadinanza. Dopo una fase iniziale di ascolto individuale del dettato registrato su file Mp3 dalla lettrice madrelingua del Liceo, si passa infatti alla negoziazione in piccoli gruppi, in cui viene poi suddivisa ogni classe, della versione più corretta del dettato da rendere tramite Twitter alla classe miroir, ovvero a una delle classi del Liceo Linguistico o dell’Istituto Tecnico.
Nello spazio delle tre Twictée somministrate. i nostri ragazzi hanno dimostrato una riduzione degli errori ortografici ma soprattutto grande entusiasmo nella partecipazione al progetto.



S'impara soltanto divertendosi
L'arte di insegnare non è altro che l'arte
di svegliare la curiosità delle anime giovani
per poi soddisfarle, e la curiosità
è viva solo nelle anime felici.
Le cognizioni fatte entrare per forza
nella mente la occludono e la soffocano.
Per digerire il sapere bisogna
averlo divorato con appetito.
Anatole France

Alunni premiati: Ginevra Cassano, Matteo Catalano, Giulio Menga, Elena Punzi, Federica Terlizzi, Claudia Cantore, Carlotta Grieco, Gianmarco Guida, Stefano Macchia, Giulia Nicolardi , Marco Caradonna, Daniele Misciagna, Lucia Novembrini, Martina Tempesta, Alessio Traversi, Sveva Castellano, Camilla Cosentino, Gianfranco Ceglie, Sara Simone, Cesare Viola.